logo DISS 3

Home

Release Notes

Downloads

Tutorial

Copyright/Disclaimer

About Us

Related Papers

Links

logo linkedin Hai sentito il terremoto? Hai visto effetti geologici del terremoto? Blog INGVterremoti

start DISS 3 in the web interface start DISS 3 in the Google Earth

DISS 3 current version:

DISS Working Group (2010). Database of Individual Seismogenic Sources (DISS), Version 3.1.1: A compilation of potential sources for earthquakes larger than M 5.5 in Italy and surrounding areas. http://diss.rm.ingv.it/diss/, © INGV 2010 - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia - All rights reserved; DOI:10.6092/INGV.IT-DISS3.1.1

Seismogenic Focus 2012
english

May-June 2012 seismic sequence in Emilia, Italy.

On 20 and 29 May 2012 two M 5.9 and 5.8 earthquakes and their aftershocks sequence hit the central Po Plain c. 40 km north of Bologna. Pure compressional faulting was generated by the blind thrusts of the western Ferrara Arc, thereby activating a 50 km-long stretch of this buried outer front of the Northern Apennines. Ongoing geologic activity of these thrusts was constrained using geomorphic and subsurface geological data. The Ferrara (ITCS050) and Mirandola (ITCS051) thrusts are considered to cause drainage diversions of the Po, Secchia, Panáro and Reno rivers. Coseismic uplift of the ground surface produced by the two mainshocks is consistent with the pattern of these drainage anomalies.

italiano

Sequenza sismica del maggio-giugno 2012 in Emilia, Italia.

Il 20 e 29 Maggio 2012 due terremoti di Magnitudo 5.9 e 5.8 seguiti da molte repliche hanno colpito la Pianura Padana a circa 40 km a nord di Bologna. I due terremoti principali sono stati generati dalle faglie sepolte dell'Arco Ferrarese-Romagnolo appartenenti al fronte più esterno dell'Appennino Settentrionale, attivandolo per una lunghezza di circa 50 km. L'attività geologica recente di queste strutture è testimoniata dal controllo sull'andamento del drenaggio, ed è stata quantificata utilizzando dati geologici e geofisici di sottosuolo. Le dorsali di Ferrara (ITCS050) e Mirandola (ITCS051), associate alle due scosse del 20 e 29 Maggio, hanno causato la diversione del corso dei fiumi Po, Secchia, Panáro e Reno. La deformazione cosismica del suolo, sollevamento e subsidenza, generata dai due terremoti è congruente con le anomalie del drenaggio descritte.


Follow the links below for more information about the seismogenic sources involved in the earthquake sequence.
Utilizzate i link qui sotto per maggiori informazioni sulle sorgenti sismogenetiche coinvolte nella sequenza sismica.

ITCS050 - Poggio Rusco-Migliarino; ITCS051 - Novi-Poggio Renatico; ITIS107 - Mirandola;
Video (youtube); Blog INGV.



Valid HTML 4.01! Valid CSS!